Spedizioni GRATUITE per ordini a partire da 40€

Quante volte vi sarete posti la domanda: “Ma come faccio a riconoscere se sto fumando cannabis light di qualità?”. Un interrogativo al quale noi di Sacrapianta vogliamo dare una risposta in questo articolo.

Fumare cannabis light, come riconoscere un prodotto di qualità

Per chi abitualmente fuma cannabis light, la risposta è molto semplice. Per quanto riguarda invece coloro i quali si sono avvicinati da poco all’erba legale, non lo è così apparentemente. Un indizio pero’ lo possiamo dare: il fiore è tutto. E’ proprio il fiore infatti sinonimo di qualità del prodotto (a proposito, non hai ancora dato un’occhiata al nostro catalogo?) e parla per esso. Tralasciando il fatto che il naso e l’olfatto sono il miglior indicatore di valutazione, entrano in ballo diversi fattori. Un esempio? L’aroma, il colore e la struttura del fiore.

Le caratteristiche principali di un buon prodotto di erba legale

Procedendo con ordine e partendo dal ragionamento sull’aroma della cannabis light, non si puo’ certo non sottolineare l’importanza che assume la fragranza. E’ inutile che lo neghiate, quello è sempre il primo gesto che fate non appena acquistate erba legale. Prima regola: evitate fiori che profumino di erba secca o che non abbiano minimamente un profumo, un odore!

Altro aspetto importante da sottolineare è quello di riuscire a distinguere i cosiddetti “terpeni“. Una fragranza molto forte infatti, attiva i terpeni dell’infiorescenza che vengono prodotti da molte piante e sono i componenti principali delle resine e degli oli essenziali. E’ altrettanto poi buttare un’occhiata sulla disposizione del fiore. Se la vostra erba (o quella del commerciante in cui vi siete recati) lascia per molto tempo l’infiorescenza all’aria aperta, allora avrete sicuramente un calo dell’aroma. In soldoni, a contatto con l’aria aperta, perde di fragranza e, dunque, di qualità.

Anche l’aspetto visivo gioca la sua parte. Avete presente quando si dice di “non giudicare dalle apparenze”? Ecco, in questo caso non vale! Il colore è un aspetto di primaria importanza. Un colore acceso e luminoso indica solitamente l’alta qualità della cannabis light. Insomma, se il colorito della vostra infiorescenza assomiglia molto ai colori dell’autunno o del terriccio, lasciate perdere.

cannabis light di qualità

Pistilli e tricomi hanno la loro importanza

Nel riuscire a identificare se una buon fiore sia di qualità o meno bisogna prestare molta attenzione anche ai pistilli e ai tricomi. La presenza di quest’ultimi sulla superficie della vostra infiorescenza è vitale. Si tratta di piccoli cristalli bianchi non riconoscibili troppo a prima vista (meglio se con una lente). Se non sono rovinati infatti vuol dire che non sono stati lavorati da una macchina artificialmente. Discorso simile questo che vale anche per i pistilli. La loro qualità è legata al colore; più sono verdi e più è buono il prodotto preso in esame.

Insomma, date sempre uno sguardo attento alla vostra cannabis light. Tatto e odore saranno dei buonissimi strumenti di valorizzazione di qualità, meglio se indoor. Potete vedere tutta la bellezza e la meravigliosa presenza delle nostre infiorescenze e delle loro proprietà nel nostro catalogo prodotti. Contattaci per effettuare il tuo ordine, ti basta fare un clic qui e registrarti per ottenere il nostro bonus di benvenuto!

0
    0
    Il tuo carrello
      Calculate Shipping
      Apply Coupon
      Available Coupons
      demo-member-only Get 0,00 off
      romaocr20 Get 20% off Sponsorizzazione evento Roma OCR del 24/10/21
      Unavailable Coupons
      welcome20 Get 20% off sconto del 20% sul primo acquisto su tutti i nuovi iscritti alla newsletters